Jane Goodall: la donna dei primati

di Costanza Demaestri

Jane Goodall, signora degli scimpanzé | OggiScienza

Oggi è il compleanno di Jane Goodall, etologa, antropologa, ambientalista inglese e icona dei diritti degli animali
Il suo studio sulle relazioni sociali e familiari degli scimpanzé, soprattutto del Parco Gombe in Tanzania, ha portato enormi risultati sulla comprensione del comportamento di questi incredibili animali così simili all’uomo sotto molti aspetti. 

Jane Goodall | Biography & Facts | Britannica

Jane è una donna curiosa, determinata e coraggiosa, non tutti sarebbero riusciti a trascorrere mesi in luoghi isolati e pericolosi per studiare le abitudini e gli umori degli scimpanzé nel loro habitat naturale; dimostra come la comprensione e il rispetto per gli animali siano fondamentali per capirli. 

Con la sua fondazione si occupa della protezione di questi primati e per il suo impegno scientifico, ambientale e politico ha ottenuto molte onorificenze tra le quali la Medaglia della Tanzania, il premio Kyoto, la Medaglia Benjamin Franklin, il Premio Gandhi-King per la nonviolenza, nel 2002 Kofi Annan l’ha nominata Messaggero di Pace delle Nazioni Unite e nel 2011 ha ricevuto il titolo di Grande Ufficiale dell’ Ordine al merito della Repubblica Italiana

La sua vita avventurosa e il suo amore per  la natura e per queste creature mi emoziona moltissimo e mi ricorda altre due donne, le primatologhe Birutè Galdikas e soprattutto Dian Fossey, che ha dedicato (e perso brutalmente) la vita allo studio dei gorilla di montagna delle foreste del Ruanda.
Grazie all’impegno di queste studiose si è diffusa la cultura della protezione dei primati che sono sempre più a rischio estinzione e a combattere il bracconaggio su vari fronti. 

C’è un video meraviglioso che mostra  la liberazione della scimpanzé Wounda; prima di tornare nella giungla, ringrazia Jane Goodall che le ha salvato la vita con un abbraccio commovente, sincero ed estremamente umano!

Penso che sia un limite della nostra cultura il fatto di avere un’opinione così elevata di noi stessi. Ci riteniamo infatti a torto più simili agli dèi che alle scimmie. (Angela Carter)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...